Etichetta

News

Un docufilm su Maria Fux

Stasera al 71° Festival del Cinema di Venezia la proiezioni di "Dancing With Maria"

mariafux_e_gergolet.jpg

VENEZIA - Quando, nel 1942 Maria Fux vide una foglia ‘lottare’ contro un albero, staccarsi e muoversi nel vento, era un ballerina classica appena ventenne, in cerca di nuove forme. In quel momento ebbe l’intuizione che l’avrebbe portata a diventare un punto di riferimento internazionale per la danzaterapia: ancora prima della musica sono i nostri ritmi interni che ci fanno muovere, il battito del cuore, il respiro… “Io volevo essere quell’ultima foglia che non cade vinta” dice la grande coreografa argentina in Dancing with Maria, il documentario di Ivan Gergolet, che sarà presentato oggi, 1 settembre alla Settimana della Critica della 71esima Mostra del Cinema di  Venezia. 

>

News

Il nuovo numero di Danza&Danza

la prossima settimana in edicola

d_d258_cover.jpg

Dall'1 settembre il nuovo numero di Danza&Danza è in distribuzione.

Scegli di riceverlo comodamente a casa. Con l'abbonamento risparmi tempo e guadagni: 10 copie al prezzo di 9!

E per i giovanissimi è ancora attiva la "promozione under25": 1 anno di Danza&Danza a soli 25 €

Se vuoi già ricevere la copia di settembre in abbonamento hai tempo solo fino al 27 agosto per sottoscrivere l'abbonamento o il tuo rinnovo. Affrettati!


 

>

Pro e contro

Système Castafiore, fantascienza filosofica

tra teatro visivo e danza

foto_castafiore1.jpg

TORINO - Stand Alone zone, l’affascinante spettacolo di teatro visivo e danza della compagnia francese Système Castafiore che ha chiuso il Festival Teatro a Corte, ci catapulta nel 2813 a Tarkovgrad. L’umanità si è rifugiata sulle nuvole, vive su piattaforme che affondano le radici nel vuoto del cielo e su cui si ergono costruzioni avveniristiche. Una nuova Metropolis dove domina il grigio, con mezzi di locomozione che volano fra le guglie, navi che si muovono fra flutti di nubi.

Continua a leggere la recensione...

>

News

The disappearing show di Itamar Serussi a ArteSella

Per non far svanire la natura che ci circonda

580px_roberto_conte_guarda_copyright_arte_sella_2012_foto_giacomo_bianchi.jpg

Tre giorni di danza e arte, dal 12 al 14 settembre, con ArteSella e Operaestate e il coreografo Itamar Serussi che presenta in prima nazionale nella cornice naturale di ArteSellaThe disappearing show.

Continua a leggere...

 

 

>

News

Panoramica sulla danza contemporanea in Veneto

Sguardi dal 10 al 13 settembre

028.jpg

VICENZA – Il titolo della rassegna, “Sguardi”, indica la volontà di offrire un’ampia prospettiva panoramica sulla danza e il teatro contemporanei del Veneto, in vetrina a Vicenza (10 – 13 settembre). Giunto alla quinta edizione, il progetto propone ventisette spettacoli, con la danza presente al completo per il primo anno, insieme a prosa, sperimentazione, teatro ragazzi. Gli appuntamenti sono proposti in cinque teatri della città e del territorio, in collaborazione con le realtà teatrali che li gestiscono. A questi si aggiungono gli spazi museali della Basilica Palladiana e l’Odeo del Teatro Olimpico.

 

>

News

Zanella porta in scena "Medea" di Euripide/Teodorakis

debutto italiano con il Balletto dell'Arena il 13 agosto

2011_medea_kousouni_c_stefanos.jpg

VERONA – Nell’ambito dell’Estate Teatrale Veronese, mercoledì 13 agosto (replica il 15) debutta in Italia Medea di Renato Zanella. Il Direttore del Corpo di ballo areniano, che cura per questo spettacolo anche il coordinamento di costumi e luci, si è ispirato per questa produzione nata nel 2011 per il Festival di Syron in Grecia, all’omonima opera del compositore Mikis Theodorakis di cui riprende le musiche. 

Continua a leggere...

>

News

Oriente Occidente: dal conflitto alla forza dell’unione

Al via il 30 agosto con Retouramont poi l'happening di Fridman alla campana dei caduti

sharon_fridman_compagnia_sharon_fridman_rizoma_photo_by_pia_holz_for_www.paris_kontrast_7_.jpg

ROVERETO - Corpo a corpo”: è questa la cifra narrativa della trentaquattresima edizione di Oriente Occidente. Un “corpo a corpo” che rimanda alla conflittualità dei singoli o della società tutta. Nel centenario dello scoppio della prima guerra mondiale non poteva essere che questo il file rouge di Oriente Occidente 2014. Ancor più a Rovereto dove una campana, originata dalla fusione di cannoni delle diciannove nazioni che combatterono la Grande Guerra, quotidianamente la ricorda con i suoi rintocchi, ed è monito perenne di pace.

>

Pro e contro

Transumando per il paese lungo il Brenta

per scoprire gli artisti di B.motion

bertozzi_a_ritroso_sortira.jpg

BASSANO DEL GRAPPA - Camminando a passo svelto da Palazzo Sturm alla Cappella di San Bonaventura per inanellare la performance di Simona Bertozzi con "Blind Date" brano per due danzatori, capita di incrociare, con uno dei direttori del Festival che ci accompagna, un suonatore di strada di fisarmonica. Lo saluta con affetto, gli dà una moneta e spiega: "È un musicista macedone, ha collaborato con noi. Purtroppo il progetto è finito e i finanziamenti pure. Ora lui fa il giardiniere di mattino e suona la fisarmonica per strada il pomeriggio".

Bmotion, il festival di danza di tendenza, a Bassano del Grappa, è anche questo. Scoprite il resto!

>

News

Addio a Bertrand D'At

betrand.jpg

MULHOUSE – E’ scomparso improvvisamente lo scorso 2 luglio all’età di 57 anni Bertrand D’At, coreografo di scuola béjartiana, direttore di compagnia di cui certamente il suo "Roméo et Juliette", creato nel 1990 per il Ballet national du Rhin e ambientato nella Russia di Prokofiev, è l’opera simbolo. Il decesso ha sconvolto tutti, non solo il mondo della danza, perché il 5 luglio l’artista doveva convogliare a nozze con il suo compagno australiano.

Continua a leggere...

>